plus minus gleich
09
Marzo
2015

Corso per assaggiatori di olive da mensa

E-mail Stampa PDF

OliveOil_01_0

Aproli Bari - Società Cooperativa Agricola - organizza un Corso per assaggiatori

di olive da mensa che si terrà nei giorni 30 e 31 marzo 2015 presso l’ Associazione Forpuglia - Via Carlo Collodi, 37 a Bari.

Il corso, che avrà una durata di 18 ore, sarà tenuto da esperti del settore. Saranno affrontate tematiche quali:

  • coltivazione e caratteristiche ottimali per la lavorazione delle olive da mensa;
  • principali sistemi di lavorazione delle olive verdi e delle olive nere, tecniche di lavorazione;
  • confezionamento, alterazioni e commercializzazione;
  • aspetti nutrizionali legati al consumo delle olive da mensa.

Non mancheranno le degustazioni guidate, le analisi sensoriali per la valutazione dei pregi e dei difetti ed ulteriori prove pratiche di assaggio delle principali cultivar di olive da tavola nazionali.

Al termine del corso sarà rilasciato un Attestato di partecipazione.

Per ulteriori informazioni visionate gli allegati o telefonate al numero 080/5520378.

Programma

Domanda di adesione

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Marzo 2015 09:06
 
23
Febbraio
2015

Corso tecnico di potatura dell'olivo

E-mail Stampa PDF

Domanda di adesione
Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Febbraio 2015 12:54 Leggi tutto...  
05
Febbraio
2015

Corso tecnico per aspiranti assaggiatori di olio d'oliva

E-mail Stampa PDF

 olio   L’Aproli Bari - Società Cooperativa Agricola organizza il Corso per aspiranti assaggiatori di olio d’oliva.

Il corso sarà svolto da Capi Panel, esperti del settore e docenti, che si alterneranno in sette giornate. Molte le tematiche che saranno approfondite: dalla coltivazione, raccolta e trasformazione delle olive, alle caratteristiche chimico-fisiche degli oli extravergini e la loro classificazione, marketing agroalimentare, senza tralasciare la normativa sul confezionamento e sull’etichettatura degli oli vergini d’oliva e gli aspetti nutrizionali legati al consumo dell’olio extravergine d’oliva.


Non mancheranno le degustazioni guidate, le analisi sensoriali per la valutazione degli attributi di rancido, avvinato, riscaldo ed amaro ed ulteriori prove pratiche di assaggio di oli extravergini 
di oliva nazionali ed esteri.


Il corso, della durata di 35 ore, si svolgerà nei giorni 16 – 17 – 18 – 19 – 20 – 23 - 24 marzo 2015 presso l’ Associazione Forpuglia – Via Carlo Collodi, 37 – Bari. Al termine del corso sarà rilasciato, previo superamento delle prove di esame, un attestato per l'idoneità fisiologica all'assaggio dell'olio di oliva riconosciuto valido da parte delle Regioni italiane quale uno dei requisiti per l’iscrizione all’elenco nazionale dei tecnici esperti degli oli d’oliva vergini.

Maggiori informazioni possono essere richieste all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure telefonando al numero 080/5520378 o inviando un fax al numero 080/5520386.

domanda di adesione       

proggama del corso

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Marzo 2015 12:11
 

Corso tecnico per aspiranti assaggiatori di olio d'oliva

E-mail Stampa PDF

corso_assaggiatori_2013L’Aproli Bari - Società Cooperativa Agricola organizza il Corso per aspiranti assaggiatori di olio d’oliva.

Il corso sarà svolto da Capi Panel, esperti del settore e docenti, che si alterneranno in sei giornate. Molte le tematiche che saranno approfondite: dalla coltivazione, raccolta e trasformazione delle olive, alle caratteristiche chimico-fisiche degli oli extravergini e la loro classificazione, marketing agroalimentare, senza tralasciare la normativa sul confezionamento e sull’etichettatura degli oli vergini d’oliva e gli aspetti nutrizionali legati al consumo dell’olio extravergine d’oliva.

Non mancheranno le degustazioni guidate, le analisi sensoriali per la valutazione degli attributi di rancido, avvinato, riscaldo ed amaro ed ulteriori prove pratiche di assaggio di oli extravergini di oliva nazionali ed esteri.

Il corso, della durata di 35 ore, si svolgerà nei giorni 14 – 15 – 16 – 21 – 22 - 23 ottobre 2013 presso la Cooperativa Agricola Biscegliese a Bisceglie, in Via della Comunità Europea, 15/17. Al termine del corso sarà rilasciato, previo superamento delle prove di esame, un attestato per l'idoneità fisiologica all'assaggio dell'olio di oliva riconosciuto valido da parte delle Regioni italiane quale uno dei requisiti per l’iscrizione all’elenco nazionale dei tecnici esperti degli oli d’oliva vergini.

Maggiori informazioni possono essere richieste all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure telefonando al numero 080/5520378 o inviando un fax al numero 080/5520386.

Scarica il manifesto di Aproli

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 5

News

Iscriviti alla newsletter

mantieniti aggiornato


Ricevi HTML?

Curiosità e domande frequenti

Cosa si intende per “cultivar"?

La cultivar definisce la varietà di una pianta di olivo della specie Olea Europea.

{backbutton}

In primo piano

  • PROGETTO VINOLIO DI QUALITÀ: LE CERTIFICAZIONI SUL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ CON CERTIFICAZIONE AMBIENTALE

    immagineNell'ambito del Progetto "VinOlio di qualità", finanziato dal MIPAAF e promosso dai Consorzi di tutela dell'olio extravergine di oliva DOP Terra di Bari e del vino DOC Castel del Monte, si sta organizzando una nuova attività di informazione e aggiornamento dedicata agli operatori del vino e dell'olio.

    Il terzo seminario informativo si terrà lunedì 12 dicembre 2016 dalle ore 9.00 alle ore 17.30 presso l'Executive center di Corato, sul tema ″ Le certificazioni sul sistema di gestione della qualità con certificazione ambientale″ a cura di Maria Ciaula, Osservatorio Biologico Regione Puglia, Vitantonio Priore, Servizi di sviluppo agricolo Regione Puglia, e Antonio Guario, Esperto difesa fitoiatrica.

    Organizzato dal Consorzio Olio DOP Terra di Bari e Consorzio Vini DOC Castel del Monte, il seminario è gratuito ed aperto a tutti gli operatori del settore ed è gradita conferma di partecipazione entro il 9 dicembre p.v.

  • MISURE DI CONTRASTO AL CAPORALATO E ALLO SFRUTTAMENTO DEL LAVORO. LEGGE N.199/2016

    legge 199-2016Il 4 novembre 2016 è entrata in vigore la legge 29 ottobre 2016, n. 199, recante "Disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo".

    Le principali novità della legge riguardano:

    • la riscrittura del reato di caporalato e l’introduzione del reato di sfruttamento del lavoro (che può anche prescindere dal caporalato), con inasprimento delle sanzioni penali e delle misure cautelari;
    • il potenziamento della Rete del lavoro agricolo di qualità, cui vengono attribuite ulteriori funzioni per favorire il lavoro regolare in agricoltura;
    • la revisione del sistema di denuncia contributiva all’INPS, con passaggio, a decorrere dal 1° gennaio 2018, al modello UNIEMENS, con alcuni adattamenti (tariffazione a carico dell’INPS e conferma degli attuali termini di pagamento posticipati trimestrali).

    L'intento perseguito dalla legge in commento - lotta al caporalato ed allo sfruttamento del lavoro in agricoltura - è sicuramente condivisibile nelle sue linee generali, anche perché Confagricoltura denuncia da sempre tali fenomeni a tutela delle tante imprese che operano nel rispetto della legalità.

    Alcune delle misure introdotte, però, non convincono pienamente e sollevano forti perplessità e preoccupazioni, a partire dalle disposizioni di carattere penale che estendono la punibilità al datore di lavoro, a prescindere dall’intervento del caporale, a fronte anche di violazioni lievi e occasionali.

  • JOBS ACT. INTEGRAZIONI E MODIFICHE IN MATERIA DI LAVORO ACCESSORIO (VOUCHER). D.LGS. N.185/2016.

    jobsIl decreto legislativo 24 settembre 2016, n. 185 recante disposizioni integrative e correttive del cd. Jobs Act ha introdotto, tra le molte novità, modifiche in materia di lavoro accessorio (cd. voucher), la cui disciplina è stata rivista in senso ulteriormente restrittivo rispetto al passato.

    Comunicazione preventiva

    La prima novità risponde all'obiettivo di prevenire abusi nell'impiego dei voucher, attraverso la comunicazione preventiva obbligatoria della data, del luogo e della esatta durata prestazione lavorativa. Si punta in tal modo a tracciare in tempo reale le prestazioni di lavoro accessorio e a prevenire eventuali abusi nell'impiego dei voucher.

    Si ricorda in proposito che la previgente normativa già prevedeva l'obbligo di comunicare alle autorità competenti, prima dell'inizio della prestazione (attraverso modalità telematiche), i dati anagrafici e il codice fiscale del lavoratore nonché il luogo della prestazione lavorativa, ma non la data e la durata della stessa. La comunicazione di avvio della prestazione di lavoro accessorio poteva infatti riferirsi a prestazioni da svolgersi genericamente nei 30 giorni successivi.

    Il nuovo comma 3 dell'art. 49 del d.lgs. n.81/2015 - come modificato dall'art. 1, c. 1, lett. b del decreto in commento - prescrive invece che gli imprenditori (esclusi quelli agricoli) e i professionisti che utilizzano il lavoro accessorio, devono inviare, almeno 60 minuti prima dell’inizio di ciascuna prestazione, un sms o un messaggio di posta elettronica alla sede territorialmente competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro, indicando luogo, giorno, ora di inizio e fine, dati anagrafici o codice fiscale del lavoratore.

    La procedura di comunicazione...

  • PROGETTO VINOLIO di Qualità: SEMINARIO INFORMATIVO SU AUTOCONTROLLO IGIENICO, RINTRACCIABILITA` E TUTELA AMBIENTALE

    Locandina-seminario1 - CopiaNell’ambito delle attività di informazione e aggiornamento dedicate agli operatori del vino e dell’olio, mercoledì 30 novembre alle ore 8.30 presso l’Executive center di Corato, si terrà un seminario informativo sul tema ″Autocontrollo Igienico, Rintracciabilita` e Tutela Ambientale″ a cura di Daniela Leccisotti, tecnologa alimentare, e Michele Crivellaro della divisione ambiente CSQA – Valoritalia.

    Organizzato dal Consorzio Olio DOP Terra di Bari e Consorzio Vini DOC Castel del Monte , il seminario è gratuito ed aperto a tutti gli operatori del settore.

    Si precisa che in conformità a quanto previsto dalla L. R. 22/07 e s.m.i. e al R.R. n. 5 del 15 maggio 2008, ad ogni partecipante sarà rilasciato l'Attestato di formazione per Personale Alimentarista (in sostituzione del libretto sanitario).

  • DALLE CODE AL CODE: ANTIBIOTICO RESISTENZA E GESTIONE DEL FARMACO VETERINARIO

    fronte-invito 1La questione della resistenza agli antibiotici ha assunto negli anni grande rilevanza: l’ECDC (Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) ritiene che la resistenza agli antibiotici rappresenti la più grande minaccia nell’ ambito delle malattie infettive.

    Le infezioni da batteri multi resistenti sono in continuo aumento e, se la lotta all'antibiotico-resistenza non verrà condotta ora, con energia ed efficacemente, negli anni a seguire potremmo trovarci con l'incubo di infezioni non più curabili e conseguenze a livello planetario che lasciamo solo immaginare. Bisogna incentivare l’adozione di misure quali un più oculato consumo degli antibiotici in ambito ospedaliero, la promozione di test di sensibilità agli antibiotici, maggiore prevenzione rispetto allo sviluppo e alla trasmissione delle malattie all'interno degli allevamenti e più i controlli sulla distribuzione di carni e sulla prescrizione e uso di medicinali veterinari.

    Ne parleremo venerdì 25 novembre, presso la Sala Conferenze del Nuovo Foro Boario in Contrada Montedoro a Noci (Ba). Un appuntamento organizzato da Murgiavet Srl, in collaborazione con altri operatori di settore e l’Associazione Allevatori che ospita l’evento.