plus minus gleich

APROLI BARI e SUSAN G. KOMEN: di corsa contro i tumori al seno

E-mail Stampa PDF

komen2Anche quest’anno torna la Race for the Cure (VI edizione), la manifestazione di solidarietà più amata e più attesa dai baresi, che si svolgerà dal 25 al 27 maggio a Bari in Piazza Prefettura.

Tre giorni di salute, sport e benessere per sostenere la lotta contro i tumori del seno che si concluderanno con la celebre corsa di domenica 27 maggio, durante la quale le donne che hanno vinto la malattia indosseranno una maglia rosa.

L’Aproli Bari – Società Cooperativa Agricola, sempre molto sensibile a queste manifestazioni, sarà presente oltre che come sponsor anche con uno stand nel quale tecnici esperti risponderanno alle vostre domande e alle tante curiosità sull’olio extra vergine d’oliva, sul corretto stile alimentare e sugli aspetti nutrizionali legati al consumo quotidiano di un prodotto di qualità.

Contestualmente, ci sarà l’esposizione e la vendita dell’intera gamma dei prodotti a marchio Aproli: oltre ad acquistare la qualità una parte della vostra spesa sarà devoluta in beneficienza all’Associazione Susan G. Komen che promuove la diagnosi precoce, il benessere psico-fisico delle donne operate, l’aggiornamento degli operatori sanitari e l’acquisto di apparecchiature di diagnosi.

Accorrete numerosi, vi aspettiamo al nostro stand!!!!

Leggi tutto...
 

Aproli Bari organizza: Corso tecnico per aspiranti assaggiatori di olio d'oliva

E-mail Stampa PDF

olioL’Aproli Bari - Società Cooperativa Agricola organizza il Corso per aspiranti assaggiatori di olio d’oliva.

Il corso sarà svolto da Capi Panel, esperti del settore e docenti dell’Università degli studi di Bari, che si alterneranno in sei giornate. Molte le tematiche che saranno approfondite: dalla coltivazione, raccolta e trasformazione delle olive, alle caratteristiche chimico-fisiche degli oli extravergini e la loro classificazione, marketing agroalimentare, senza tralasciare la normativa sul confezionamento e sull’etichettatura degli oli vergini d’oliva e gli aspetti nutrizionali legati al consumo dell’olio extravergine d’oliva.

Leggi tutto...
 

Workshop tecnico sul miglioramento della qualità della filiera olivicola

E-mail Stampa PDF

Schermata_03-2456013_alle_12.55.22Si terrà giovedì 29 marzo alle ore 16:30 presso l’hotel Salsello di Bisceglie, il workshop tecnico organizzato da Aproli, in collaborazione con Confagricoltura Bari e con l’Università di Bari.
L’incontro tecnico è finalizzato alla diffusione di informazioni utili al processo di miglioramento e di sviluppo della qualità della filiera olivicola.

Nello specifico il workshop mira a migliorare la gestione aziendale incrementando l’efficienza produttiva dell’oliveto, riducendo i costi di gestione e rispondendo alle attese di mercato, in termini di innovatività, competitività, tutela ambientale ed in coerenza con la nuova Politica Agricola Comunitaria.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 5

News

Iscriviti alla newsletter

mantieniti aggiornato


Ricevi HTML?

Curiosità e domande frequenti

L’olio di olivo è adatto alla frittura?

L’olio di oliva è ottimo per friggere. Ogni tipo di olio ha una resistenza al calore diversa, superata la quale produce sostanze dannose per l’organismo. L’olio di oliva è tra tutti gli oli il più resistente: anche alle altissime temperature richieste dalla frittura non si degrada. L’intensità del processo ossidativo è proporzionale al grado di insaturazione del grasso (al suo contenuto in acidi grassi mono e polinsaturi), mentre la sua azione viene contrastata dalla presenza di sostanze antiossidanti; soltanto l’olio d’oliva reagisce in modo molto stabile all’attacco combinato dell’ossigeno e delle alte temperature.

{backbutton}

In primo piano

  • Psr Puglia, pubblicato il bando della misura 4.4: tra gli obiettivi la salvaguardia e il recupero dei muretti a secco
    E’ stato pubblicato oggi il bando della misura 4.4 del Psr Puglia 2014/2020 per il sostegno degli investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali. In particolare, la misura 4.4 ha tra gli obiettivi la salvaguardia e il recupero conservativo dei muretti a secco e jazzi, la realizzazione di recizioni per la delimitazione delle aree… Continua a leggere »
  • Conferenza Legambiente, Confagricoltura: “Biometano agricolo per contrastare il cambiamento climatico”
    “In generale il settore delle bioenergie sta attraversando una fase molto critica che parte dalla scarsa attenzione data al settore dall’attuale ‘Strategia energetica nazionale’ (che in alcuni casi prevede un blocco dello sviluppo) e che oggi sconta la mancata definizione di nuovo quadro di incentivazione della produzione elettrica del biogas e delle biomasse per il… Continua a leggere »
  • Contributi comunitari e legge Antimafia, il Ministero dell’Interno dà il via libera all’erogazione rapida
    I contributi agricoli comunitari potranno essere concessi  prima dell’esito finale dei controlli previsti dalla normativa Antimafia. E’ questo il chiarimento fornito dal Ministero dell’Interno all’Agea. “Le erogazioni – scrive il capo Gabinetto dell’Interno – non sono condizionate all’effettività dei controlli ma possono essere corrisposte sotto condizione risolutiva legata all’esito degli accertamenti”. Il Ministero dell’Interno era stato… Continua a leggere »
  • Ovicaprini, Confagricoltura: “Per uscire dalla crisi occorre riorganizzare il settore partendo dalla tracciabilità del latte”
    “Il comparto ovicaprino è fondamentale per  l’economia, per i suoi prodotti caseari  di prestigio, per il numero di occupati, ma anche  per il mantenimento e lo sviluppo di moltissimi territori “difficili” della nostra Italia”. Lo ha detto Il presidente della Federazione nazionale ovicaprini di Confagricoltura Maurizio Podda, in occasione dell’incontro in Confagricoltura con l’onorevole Luciano … Continua a leggere »
  • Agrinsieme scrive al governo: “Prodotti fitosanitari, no a riduzione quantità massima utilizzabile di composti rameici”
    “È impensabile, soprattutto per l’agricoltura biologica, ridurre ulteriormente la quantità massima di prodotti fitosanitari a base di rame utilizzabili annualmente per ettaro, senza peraltro lasciare agli Stati membri la necessaria flessibilità di intervento in funzione di particolari esigenze, quali le condizioni climatiche; una decisione di questo tipo, infatti, sarebbe estremamente dannosa per le colture mediterranee,… Continua a leggere »