plus minus gleich

Clorpirifos Etile: il nemico numero uno dell'olio extra vergine di oliva di qualità pugliese

E-mail Stampa PDF

clorpirifos

A seguito di ripetuti problemi residuali negli oli dovuti a clorpirifos etile, l'Osservatorio fitosanitario pugliese ha fortemente limitato gli usi della sostanza attiva nei disciplinari di produzione.

Il 22 di maggio 2013 la Regione Puglia lo ha scritto ufficialmente: attraverso una lettera inviata alle associazioni di categoria, ai produttori olivicoli, alle società di agrochimica, ai rivenditori e ai tecnici, i responsabili del Servizio Fitosanitario pugliese hanno comunicato che la sostanza attiva clorpirifos etile subirà forti limitazioni d'impiego. La decisione nasce dal susseguirsi di problematiche residuali nell'olio d'oliva legate a clorpirifos etile, specialmente per quanto riguarda l'export.

Scarica il manifesto di Aproli

Scarica la nota della Regione Puglia

 

Workshop sul PIF APROLIO

E-mail Stampa PDF

"La trasferibilità dei risultati attesi del progetto di cooperazione"

psr_areaAPROLI Bari, in qualità di Capofila del progetto di cooperazione attivato con la Misura 124 Asse I del PSR Puglia 2007-2013, ha il piacere di invitarVi al Workshop sulla trasferibilità dei risultati attesi dal progetto, che si terrà il 03 giugno p.v. alle ore 9.30 presso la sala consiliare della Provincia BAT, sita in Andria Piazza San Pio X,9

Scarica la presentazione del workshop APROLIO

Scarica il programma dei risultati del PIF APROLIO

 

Tutto Food 2013

E-mail Stampa PDF

Saremo presenti al TuttoFood di Milano dal 19 al 22 Maggio 2013

tutto_food_2013

 

Giornata in-formativa: “La forza della filiera ed il mercato”

E-mail Stampa PDF

Lunedì 25 marzo alle ore 16.00 - Executive Center , km S.P. 231 Km. 32,500 - Corato

Si terrà a Corato una giornata in-formativa organizzata da Aproli Bari in collaborazione con  Confagricoltura Bari, per discutere su temi di grande interesse per il comparto agricolo:

I lavori della giornata in-formativa, che si articolerà in tre momenti ,saranno introdotti da Sergio Pastore Bovio, Presidente Aproli scarl.

Seguiranno i saluti di Umberto Bucci, presidente di Confagricoltura Bari-BAT e Donato Rossipresidente della Federezione Nazionale Olivicola di Confagricoltura.

La prima fase, dedicata alla sostenibilità e qualità in olivicoltura vote al miglioramento del comparto, vedrà l'intervento di Roberto Summo e Floriana De Palma, tecnici dei programmi Reg. 867/08 smi.

Nella secondo momento, che analizzerà le prospettive per l'olivicoltura nella nuova PAC, interverrà Gianni Porcelli, vicedirettore Confagricoltura Bari – BAT.

La terza fase prevede, invece, l'intervento di Fabio Morosato, esperto in marketing territoriale che parlerà di competitività nella filiera corta.

Vi aspettiamo

manifesto_web_01

 

Seminari divulgativi con assaggio di olio extra vergine di oliva

E-mail Stampa PDF

Aproli Bari in collaborazione con l'Istituto Comprensivo "Nicola Zingarelli", organizza dei seminari divulgativi con assaggio di olio extra vergine di oliva nelle seguenti giornate:

8 febbraio 2013 (dalle ore 11.00 alle ore 13.00)

14 febbraio 2013 (dalle ore 8.00 alle ore 10.00)

19 febbraio 2013 (dalle ore 9.00 alle ore 11.00)

istituto-zingarelli_web

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 5

News

Iscriviti alla newsletter

mantieniti aggiornato


Ricevi HTML?

Curiosità e domande frequenti

Cosa significa invaiatura?

È la fase di maturazione delle olive, in cui il colore vira da verde chiaro a violetto, per colorarsi, infine, di nero. Non esistono olive verdi e olive nere ma tutte sono prima verdi e poi nere se lasciate maturare. Le olive verdi in commercio sono state bloccate in quella fase di colorazione dalla salamoia. L’invaiatura viene monitorata dall’indice di Jean, utile per indicare visivamente le diverse epoche di maturazione.

{backbutton}

In primo piano

  • MICHELE LACENERE, CONFAGRICOLTURA BARI: BASTA CINGHIALI!

    cinghiali“I cinghiali continuano a rappresentare un problema, serio, per il territorio e le istituzioni continuano a non dare risposte. Devo pensare, alla fine, che il problema non sono i selvatici ma le Istituzioni.”

    Questo il concetto espresso da Michele Lacenere, presidente di Confagricoltura Bari, che continua “Il suide è stato introdotto da scellerati che, giustificandola a fini venatori, hanno portato avanti l’operazione senza tenere conto della reale situazione offerta dal territorio agro silvo pastorale ovvero dalla presenza di colture sensibili e di aree protette, o in procinto di diventarlo, che avrebbero, come hanno, creato un polmone di crescita incontrollata della popolazione e, come logica conseguenza, avrebbero, come hanno, determinato un incremento esponenziale dei danni e dei rischi per le persone.

  • SICCITA': CONFAGRICOLTURA BARI CHIEDE MISURE DI AIUTO ALL'ENTE PARCO

    CONFA seguito della pessima annata, dal punto di vista meteorologico, per le aziende agricole locali, la nostra Organizzazione ha inviato una richiesta di aiuti all'Ente Parco Nazionale Alta Murgia.

    In allegato la lettera inviata a firma del direttore di Confagricoltura Bari/BAT Vincenzo Villani con cui si fa richiesta i aiuti specifici per le aziende zootecniche

  • INPS, MODIFICHE AI CONTRIBUTI AGRICOLI: ECCO TUTTE LE NOVITA' IN VISTA DELLA SCADENZA DEL 16 SETTEMBRE

    inpsL’Inps ha comunicato che a decorrere dalla prossima scadenza di pagamento dei contributi agricoli unificati, il prossimo 16 settembre, non invierà più ai domicili dei datori di lavoro agricolo la lettera contenente tutti i dati per il pagamento dei contributi.

    I contribuenti, pertanto, non si vedranno più recapitare al proprio domicilio la lettera contenente tutti i dati per il pagamento di quanto dovuto, ma dovranno reperire tali informazioni nel proprio "Cassetto previdenziale aziende agricole" direttamente o attraverso gli intermediari abilitati.

    Tale modifica è stata fortemente criticata da Confagricoltura in quanto avrebbe meritato tempi e modalità di comunicazione diversi e soprattutto un più ampio preavviso nell'attuazione del nuovo adempimento.

  • ESONERO DELL’OBBLIGO DI TRASMISSIONE TELEMATICA PER GLI AGRICOLTORI ESONERATI EX ART. 34 C.6 DPR N. 633/72 CON TERRENI UBICATI NELLE ZONE MONTANE – RISOLUZIONE ADE

    agenzia delle entrateCon la risoluzione n. 105/E del 28/07/2017 l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all'esclusione dall'obbligo di trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e di quelle ricevute e registrate (SPESOMETRO), previsto dall’art. 21 del D.L. n. 78/2010 per gli agricoltori esonerati di cui all’oggetto, ribadendo quanto già precisato con circ. n. 1/E del 2017.

    In particolare, l'Agenzia ha precisato che l’esonero dall'adempimento è valido solo per i suddetti soggetti che svolgono l'attività agricola in terreni ubicati, in misura maggiore al 50%, nelle zone montane di cui all’art. 9 del Dpr. n. 601/1973.

    Pertanto, non sono tenuti a comunicare i dati delle fatture emesse e ricevute i soggetti operanti sui terreni: 

    - situati ad una altitudine non inferiore a 700 metri (o rappresentati in particelle catastali che si trovano anche solo in parte a questa altitudine); 

    - compresi nell'elenco dei territori montani compilato dalla commissione censuaria centrale; 

    - facenti parte di comprensori di bonifica montana.

  • SPESOMETRO PROROGA AL 28 SETTEMBRE 2017

    MEFIl Ministero dell’Economia e delle Finanze ha prorogato al 28 settembre 2017 la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre 2017 (Spesometro).

    Il Dpcm (decreto presidenza consiglio dei ministri) non è ancora in Gazzetta Ufficiale, ma il Ministero ne ha annunciato l’imminente pubblicazione.

    La decisione è stata presa per andare incontro alle esigenze dei professionisti, che chiedono più tempo in considerazione delle novità 2017 che hanno richiesto l’aggiornamento dei software.

    La comunicazione di settembre riguarda il primo semestre 2017, mentre quello relativo al secondo semestre sarà inviato nel febbraio 2018.