plus minus gleich

Clorpirifos Etile: il nemico numero uno dell'olio extra vergine di oliva di qualità pugliese

E-mail Stampa PDF

clorpirifos

A seguito di ripetuti problemi residuali negli oli dovuti a clorpirifos etile, l'Osservatorio fitosanitario pugliese ha fortemente limitato gli usi della sostanza attiva nei disciplinari di produzione.

Il 22 di maggio 2013 la Regione Puglia lo ha scritto ufficialmente: attraverso una lettera inviata alle associazioni di categoria, ai produttori olivicoli, alle società di agrochimica, ai rivenditori e ai tecnici, i responsabili del Servizio Fitosanitario pugliese hanno comunicato che la sostanza attiva clorpirifos etile subirà forti limitazioni d'impiego. La decisione nasce dal susseguirsi di problematiche residuali nell'olio d'oliva legate a clorpirifos etile, specialmente per quanto riguarda l'export.

Scarica il manifesto di Aproli

Scarica la nota della Regione Puglia

 

Workshop sul PIF APROLIO

E-mail Stampa PDF

"La trasferibilità dei risultati attesi del progetto di cooperazione"

psr_areaAPROLI Bari, in qualità di Capofila del progetto di cooperazione attivato con la Misura 124 Asse I del PSR Puglia 2007-2013, ha il piacere di invitarVi al Workshop sulla trasferibilità dei risultati attesi dal progetto, che si terrà il 03 giugno p.v. alle ore 9.30 presso la sala consiliare della Provincia BAT, sita in Andria Piazza San Pio X,9

Scarica la presentazione del workshop APROLIO

Scarica il programma dei risultati del PIF APROLIO

 

Tutto Food 2013

E-mail Stampa PDF

Saremo presenti al TuttoFood di Milano dal 19 al 22 Maggio 2013

tutto_food_2013

 

Giornata in-formativa: “La forza della filiera ed il mercato”

E-mail Stampa PDF

Lunedì 25 marzo alle ore 16.00 - Executive Center , km S.P. 231 Km. 32,500 - Corato

Si terrà a Corato una giornata in-formativa organizzata da Aproli Bari in collaborazione con  Confagricoltura Bari, per discutere su temi di grande interesse per il comparto agricolo:

I lavori della giornata in-formativa, che si articolerà in tre momenti ,saranno introdotti da Sergio Pastore Bovio, Presidente Aproli scarl.

Seguiranno i saluti di Umberto Bucci, presidente di Confagricoltura Bari-BAT e Donato Rossipresidente della Federezione Nazionale Olivicola di Confagricoltura.

La prima fase, dedicata alla sostenibilità e qualità in olivicoltura vote al miglioramento del comparto, vedrà l'intervento di Roberto Summo e Floriana De Palma, tecnici dei programmi Reg. 867/08 smi.

Nella secondo momento, che analizzerà le prospettive per l'olivicoltura nella nuova PAC, interverrà Gianni Porcelli, vicedirettore Confagricoltura Bari – BAT.

La terza fase prevede, invece, l'intervento di Fabio Morosato, esperto in marketing territoriale che parlerà di competitività nella filiera corta.

Vi aspettiamo

manifesto_web_01

 

Seminari divulgativi con assaggio di olio extra vergine di oliva

E-mail Stampa PDF

Aproli Bari in collaborazione con l'Istituto Comprensivo "Nicola Zingarelli", organizza dei seminari divulgativi con assaggio di olio extra vergine di oliva nelle seguenti giornate:

8 febbraio 2013 (dalle ore 11.00 alle ore 13.00)

14 febbraio 2013 (dalle ore 8.00 alle ore 10.00)

19 febbraio 2013 (dalle ore 9.00 alle ore 11.00)

istituto-zingarelli_web

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 5

News

Iscriviti alla newsletter

mantieniti aggiornato


Ricevi HTML?

Curiosità e domande frequenti

Cosa significa quando consumo un olio e percepisco la sensazione di amaro e piccante e “pizzica in gola”?

L’amaro e il piccante sono attributi positivi correlati ad oli di qualità che derivano da olive sane e molite entro le 24 ore; questi sentori sono dovuti alla presenza dei polifenoli, antiossidanti naturali, ai quali sono riconosciute tantissime proprietà “farmaceutiche” associate all’olio.

{backbutton}

In primo piano

  • AGRITURISMI: PROBLEMATICHE E OPPORTUNITA' DI FINANZIAMENTO

    150718610 logo agriturist bigConfagricoltura e Agriturist sono convinti che l'Agriturismo sia una risorsa importante per lo sviluppo nell'ambito della multifunzionalità dell'azienda agricola.

    Venerdì 21 aprile p.v. alle ore 17.00 presso la Masseria Torre di Nebbia a Corato, Confagricoltura Bari e Agriturist Puglia parlano di Agriturismo ed in particolare del nuovo bando che finanzia le attività agrituristiche attraverso la misura 6.4. del PSR Puglia 2014/2020.

    Durante l’incontro, al quale siamo lieti di invitarvi, verrà distribuito anche il materiale informativo relativo alle opportunità di finanziamento.

  • BISCEGLIE: PRESENTAZIONE NUOVE CULTIVAR INTERNAZIONALI DI CILIEGIO

    22Giovedì 20 aprile p.v alle ore 17.00 presso l'Hotel Salsello di Bisceglie si terrà un Convegno Internazionale sull’innovazione varietale del Ciliegio organizzato da Agrinsieme, GAL Ponte lama, Op Arca Fruit e Consorzio della ciliegia tipica di Bisceglie.

    La presentazione di nuove cultivar, a cura di relatori di livello internazionale, è strategica per un comparto fondamentale per la nostra economia.

    Tutti gli operatori del settore sono invitati.

  •  COSTITUITO L'UFFICIO LEGALE DI CONFAGRICOLTURA BARI

    CONFIl Comitato di presidenza di Confagricoltura Bari ha deliberato di istituire l'ufficio legale, al fine di ampliare la gamma di servizi offerti ai soci.

    Avvocati con specialisti in materia di diritto civile, agrario e diritto del lavoro saranno personalmente a disposizione dei soci con incontri mirati presso la sede centrale ed anche presso le delegazioni, al fine di ricevere assistenza e consigli.

    E` stato concordato che la prima sessione di incontro con il socio è totalmente gratuita, mentre per ogni altra attività saranno applicati i minimi tariffari a mezzo di apposito accordo sottoscritto.

    Per ogni informazione e per prendere appuntamenti è sufficiente rivolgersi alla nostra segreteria tel. 080/5565322.

  • GIANSANTI NUOVO PRESIDENTE, GLI AUGURI DI CONFAGRICOLTURA BARI

    giansantiNell'augurare buon lavoro al nuovo presidente e alla giunta conferedale di Confagricoltura, riportiamo le prime dichiarazioni del noepresidente.

    "Siamo una squadra, più che il presidente di Confagricoltura sono il portavoce'- scherza così Massimiliano Giansanti parlando di 'unione' della Confagricoltura, il suo primo giorno da numero uno di Palazzo della Valle.

    Il presidente di Confagricoltura è Massimiliano Giansanti, romano, 43 anni. E' stato eletto oggi dall’Assemblea alla guida dell’Organizzazione per il prossimo triennio. Giansanti succede a Mario Guidi che l'ha presieduta per due mandati.

    Consapevolezza, responsabilità, avanguardia, orgoglio e successo. Queste le parole chiave del nuovo presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti. La giunta che lavorerà con Giansanti per i prossimi tre anni è composta da: Sandro Gambuzza, Matteo Lasagna, Netta Falchi, Giovanna Parmigiani, Nicola Cilento, Giordano Emocapodilista, Luca Brondelli di Brondello, Diana Theodoli Pallini e Rosario Rago.

    'Finita l'epoca degli slogan in cui di dice che va tutto bene. Prima di tutto l'unità contro la crisi", spiega Giansanti nel corso della conferenza stampa di presentazione della sua presidenza. "Confagricoltura è la maggiore organizzazione agricola in termini di Plv, non ci interessa essere tanti", ma buoni. Confagricoltura, attualmente associa 145.200 mila imprese agricole, 222.000 imprese agricole di coltivatori diretti e lavoratori autonomi e 301 mila imprese di altro tipo (contoterzisti, manutenzione del verde, ecc). I datori di lavoro associati a Confagricoltura rappresentano i due terzi del totale delle imprese del comparto e hanno alle loro dipendenze oltre 500 mila lavoratori.

  • CAPORALATO: CONFAGRICOLTURA BARI INCONTRA IL PREFETTO

    CONFA seguito delle pressanti richieste inviate da Michele Lacenere, presidente di Confagricoltura Bari, alla dott.ssa Marilisa Magno, prefetto di Bari, venerdì 31 marzo p.v., una delegazione della nostra Organizzazione si recherà in prefettura per discutere delle problematiche connesse alle disposizioni previste dalla Legge 199/2016.

    Tali richieste di incontro – ha chiarito Vincenzo Villani, direttore di Confagricoltura Bari - derivano dallo stato di agitazione in cui versa il settore e che potrebbe sfociare in proteste quali l'interruzione delle pratiche colturali con inevitabili conseguenze sull'economia locale.

    Si ringrazia pertanto il prefetto per aver accolto la nostra richiesta di confronto Istituzionale in quanto siamo convinti che sia il modo migliore per risolvere tale situazione.