plus minus gleich
E-mail Stampa PDF

COMUNICAZIONI - annualità 2008/09

ACQUE REFLUE

Acque di vegetazione è il termine con cui vengono definite le acque reflue derivanti dalla lavorazione dell'olio di oliva. Sono costituite dall'acqua contenuta nella drupa, dalle acque di lavaggio e da quelle di processo (che negli impianti tradizionali sono quantificabili tra i 40 e i 120 litri per quintale di olive trattate). A causa del carico organico molto elevato e della presenza al loro interno di fenoli e polifenoli difficilmente degradabili questi reflui presentano notevoli problematiche per il loro smaltimento.

Scarica il comunicato


FITOFARMACI

Normativa Europea sui limiti massimi di residui di fitofarmaci (LMR) Reg. CE 149/2008, 839/2008 e successive modifiche.

Scarica la circolare

Scarica lo scadenziario sostanze attive


« torna indietro

 

Iscriviti alla newsletter

mantieniti aggiornato


Ricevi HTML?

Curiosità e domande frequenti

Perché la temperatura troppo bassa solidifica l’olio? L’olio può comunque essere consumato?

All’interno dell’olio ci sono delle sostanze che alle basse temperature si solidificano (è indice di genuinità) rendendo “torbido” il prodotto, ma senza alterare in nessun modo la sua qualità. Riportandolo a temperatura ambiente, l’olio riacquista la sua densità naturale e lo si può tranquillamente utilizzare così.

{backbutton}