plus minus gleich
E-mail Stampa PDF

COMUNICAZIONI - annualità 2008/09

ACQUE REFLUE

Acque di vegetazione è il termine con cui vengono definite le acque reflue derivanti dalla lavorazione dell'olio di oliva. Sono costituite dall'acqua contenuta nella drupa, dalle acque di lavaggio e da quelle di processo (che negli impianti tradizionali sono quantificabili tra i 40 e i 120 litri per quintale di olive trattate). A causa del carico organico molto elevato e della presenza al loro interno di fenoli e polifenoli difficilmente degradabili questi reflui presentano notevoli problematiche per il loro smaltimento.

Scarica il comunicato


FITOFARMACI

Normativa Europea sui limiti massimi di residui di fitofarmaci (LMR) Reg. CE 149/2008, 839/2008 e successive modifiche.

Scarica la circolare

Scarica lo scadenziario sostanze attive


« torna indietro

 

Iscriviti alla newsletter

mantieniti aggiornato


Ricevi HTML?

Curiosità e domande frequenti

Quali sono i fattori che determinano la qualità di un olio?

Per ottenere un olio extravergine di qualità è necessario che vengano rispettate alcune regole: la pianta deve essere curata attentamente per produrre un frutto sano; l’oliva deve essere colta al giusto grado di invaiatura (quando nella fase di maturazione la colorazione del frutto vira dal verde al nero), deve essere integra (il contatto con il terreno provoca un processo di degradazione del frutto) e devono essere spremute subito dopo la raccolta, nel frantoio devono essere rispettate al massimo le condizioni igieniche e, durante la lavorazione, non si devono superare determinate temperature, infine, l’olio deve essere conservato nel migliore dei modi: lontano da fonti di calore o di luce e in contenitori ermeticamente chiusi.

{backbutton}