plus minus gleich
E-mail Stampa PDF

APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO CEE 876/08 PER UN OLIVICOLTURA SOSTENIBILE E DI QUALITA’

Nell’ambito della nuova OCM olio d’oliva, il Reg. CE n.1234/2007 prevede l’attuazione diprogrammi di attività di durata triennale da parte delle organizzazioni di operatori riconosciute inbase alla nuova normativa. Con il Reg. Ce n. 867/08, l’Unione Europea, ha stabilito le modalità diapplicazione del suddetto regolamento. Le organizzazioni dei produttori riconosciute, ogni trienniodevono presentare un programma di attività per almeno uno dei seguenti settori:

  • monitoraggio e gestione amministrativa del settore dell'olio d'oliva;
  • miglioramento dell'impatto ambientale dell'olivicoltura;
  • miglioramento della qualità della produzione di olio d'oliva;
  • sistema di tracciabilità, certificazione e tutela della qualità;
  • diffusione delle informazioni sulle attività svolte dalle organizzazioni dei produttori.

Scarica il documento integrale

 

 


« torna indietro

 

Iscriviti alla newsletter

mantieniti aggiornato


Ricevi HTML?

Curiosità e domande frequenti

Quali sono i fattori che determinano la qualità di un olio?

Per ottenere un olio extravergine di qualità è necessario che vengano rispettate alcune regole: la pianta deve essere curata attentamente per produrre un frutto sano; l’oliva deve essere colta al giusto grado di invaiatura (quando nella fase di maturazione la colorazione del frutto vira dal verde al nero), deve essere integra (il contatto con il terreno provoca un processo di degradazione del frutto) e devono essere spremute subito dopo la raccolta, nel frantoio devono essere rispettate al massimo le condizioni igieniche e, durante la lavorazione, non si devono superare determinate temperature, infine, l’olio deve essere conservato nel migliore dei modi: lontano da fonti di calore o di luce e in contenitori ermeticamente chiusi.

{backbutton}